Da qui puoi andare direttamente al contenuto principale

tre foto della campania e logo quicampania
icona per aumentare la dimensione dei caratteriicona per diminuire la dimensione dei caratteri

Eduardo e il ragù



Eduardo nelle sue opere ha dedicato diverse pagine alle usanze napoletane più popolari.

Ricordiamo in tal senso, ad esempio, il famoso Monologo del caffè in Questi fantasmi. Non fa eccezione il ragù napoletano, al quale Eduardo ha riservato un spazio di rilievo nella commedia Sabato, Domenica e Lunedì (1959), nonchè una poesia, O rraù, molto famosa, del 1947.






La poesia 'O rraù


'O rraù ca me piace a me
m' 'o ffaceva sulo mammà.
A che m'aggio spusato a te,
ne parlammo pè ne parlà.
Io nun sogno difficultuso;
ma luvàmell''a miezo st'uso.
Sì, va buono: cumme vuò tu.
Mò ce avèssem' appiccecà?
Tu che dice? Chest'è rraù?
E io m'a 'o mmagno pè m' 'o mangià...
M' 'a faje dicere na parola?
Chesta è carne c' 'a pummarola.

INVIACI UN COMMENTO

Aspettiamo i tuoi suggerimenti, le tue critiche, i tuoi commenti!


SEGNALA AD UN AMICO

Se il sito o un articolo ti sono piaciuti, perchè non dirlo ad un amico?